Il bilancio di ogni nostro anno.

Non mi accontento, nel lavoro come nella vita privata. Piuttosto rinuncio, e proseguo il cammino verso nuove mete. Dovrebbero farlo tutti. Dare un significato alla propria vita, veramente, essendone orgogliosi. Permettere a ogni briciolo di sé di trasformarsi in polvere e poi in pietra, levigato dal tempo e dall’esperienza, alimentata dal coraggio di rimanere anche da soli, piuttosto che insieme con qualcuno che frena il tuo cammino con l’intenzione di spezzare le tue ali. Siamo nati da soli, e da soli ce ne andremo. Non ci pensiamo mai a questo, convinti che il senso della nostra vita debba darcelo qualcun’altro. Noi, soli, e per primi, siamo chiamati a dare forma ai nostri sogni, a combattere per realizzarli. A mettere in cima alla torre le cose più importanti e scar

La Verita’ è un atto di coraggio 2

Io non ho niente da perdere, artista emergente sconosciuta sono e artista emergente sconosciuta rimarrò. Sono io che decido come pormi, o mi si prende con tutto il pacchetto, o niente. Lo faccio nella vita, altrettanto come artista.
Mi ascolta attento e afferma che non è come gli altri. Lui crede in me e nel mio talento.
Ovviamente non gli credo. (NON MI SBAGLIAVO).
Qualche giorno dopo decido di scrivergli una mail. Gli propongo una sfida. Investire su di me, e se davvero le sue parole sono sincere e vede in me del talento, ci metta la faccia. Io non pago un solo centesimo, né per esporre i miei quadri né per pubblicare, se valgo come artista saremo in due a guadagnarci, altrimenti per lui sarà un affare mancato. Il rischio dell’imprenditoria è soprattutto questo. Scopro che la sua primaria attività è l’editoria, l’amore per l’arte ne ha decretato la seconda.
Non immaginavo che la sua risposta sarebbe stata “Ok, accetto”. (MAI PECCARE D’ INGENUITA’ CON CERTI SOGGETTI).